Consigli prima di acquistare una piscina fuori terra

L’acquisto della piscina fuori terra

Quando arriva la bella stagione si ha la voglia di trascorrere un po’ di tempo in acqua per rilassarsi e rinfrescarsi. Se poi ci sono bambini in famiglia, una bella piscina permette loro di divertirsi e di impegnare in modo più costruttivo il tempo. Ci sono consigli prima di comprare una piscina fuori terra che è opportuno seguire per non sbagliare e ottenere il modello migliore per le proprie esigenze. Alcune precauzioni aiutano a prevenire gli inconvenienti che potrebbero rovinare le belle giornate passate a nuotare nel giardino di casa. Il terreno su cui si posano gli impianti deve essere stabile, fermo e resistente. Si deve appianare, eliminando buche, radici, pietre ed erba che possono causare dislivelli e difficoltà nell’installazione delle piscine fuori terra. Questo tipo di strutture non richiede particolari requisiti per la messa in funzione, ma è bene avere a disposizione due o tre persone per montare la piscina. Meglio anche tenere presente il clima, cercando di eseguire il lavoro senza la presenza di vento e afa. Il tempo impiegato per eseguire il lavoro dipende dalla dimensione dell’impianto.

Prepararsi all’installazione delle piscine fuori terra

Tra i primi consigli prima di acquistare una piscina fuori terra da seguire spicca la scelta del punto in cui posare la struttura. L’area deve avere una buona esposizione al sole e necessita di una presa d’acqua nelle immediate vicinanze, così da far arrivare l’acqua necessaria allo riempimento della struttura. Il filtro, invece, va collegato alla presa della corrente elettrica. Da evitare una zona in cui sono interrate tubature dell’acqua, dell’energia elettrica e del gas e naturalmente in cui vi sia il pericolo di inondazioni quando piove.

Gli impianti elettrici vanno evitati del tutto, quindi sono inclusi quelli aerei. Meglio non avere piante adiacenti alla piscina fuori terra, perché le foglie e il polline possono rovinare l’acqua. Il miglior modo per posare gli impianti è di adagiarli su basi in cemento o calcestruzzo, perfettamente piana e livellata. Nel caso non vi sia la possibilità di realizzare il supporto, si procede con l’installazione della piscina fuori terra sul terreno, ma ci vuole un certo spazio intorno alla struttura: per le piscine ovali e rettangolari servono 50 centimetri, mentre per le altre si raggiunge il metro. Tale spazio serve alla posa dei contrafforti. Un ulteriore accorgimento derivante dai consigli prima di acquistare una piscina fuori terra riguarda la sabbia da usare per appianare il terreno: non esagerare con l’inserimento e rimuovere gli eccessi. Un po’ di sabbia, con uno spessore di un centimetro, deve essere impiegata per rifinire la superficie.

Attrezzi e manutenzione per la piscina fuori terra

Gli esperti forniscono consigli prima di acquistare una piscina fuori terra che indicano gli attrezzi da adoperare per preparare il terreno per l’installazione.

Gli strumenti:
– guanti per non ferirsi alle mani;
– un cacciavite a stella;
– un metro a nastro;
– un taglierino;
– una chiave inglese;
– mollette per i panni;
– una corda;
– un imbuto;
– un po’ di farina;
– una zappa;
– una pala;
– una livella;
– acqua;
– sabbia setacciata;
– rullo da giardino.

Questi attrezzi servono a preparare il terreno e a montare l’impianto, che si compone di diversi elementi, tutti da manutenere con cura per consentire il buon funzionamento della piscina.
I punti su cui operare;

– il liner deve sempre essere pulito;
– le tubature devono essere collegati al meglio e non avere fughe;
– la scaletta deve essere salda, perché sia sicura per gli utilizzatori;
– il filtro va provato perché assicuri la pulizia dell’acqua

Non scordarsi di fare un controllo settimanale del pH e della quantità di cloro nell’acqua. Nel caso i valori non rispettino i criteri, si interviene per portarli a livelli normali. I consigli prima di acquistare una piscina fuori terra prevedono che si predispongano il terreno e l’impianto, perché per usare la struttura ci vogliono efficienza e sicurezza.

Cosa fare in inverno con la piscina

La piscina fuori terra porta refrigerio e allegria nella bella stagione, ma quando fa freddo l’utilizzo non è consigliato. Ci sono due opzioni da scegliere:
– la piscina fuori terra si tiene con l’acqua dentro insieme a un prodotto specifico per lo svernaggio. Necessita di una copertura e il filtro deve essere scollegato e conservato lontano dall’umidità e dalla sporcizia. La valvola va chiusa e il livello dell’acqua si tiene a 5 centimetri sotto lo skimmer. Foglie e pioggia non devono entrare nella piscina;
– la struttura viene smontata e riposta in un luogo pulito e riparato dalle intemperie. Basta seguire i passaggi effettuati per il montaggio al contrario. Ogni elemento va asciugato.
I consigli prima di acquistare una piscina fuori terra sono importanti e vanno integrati con le istruzioni fornite insieme all’impianto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *