Kit di riparazione piscine fuori terra

La riparazione delle piscine fuori terra

Le piscine fuori terra sono la soluzione ideale per chi non dispone di spazio nel giardino di casa per interrare la struttura. L’impianto può essere posato in modo semplice sul terreno e collegato alla corrente e all’acqua.

Si installa abbastanza facilmente e consente di divertirsi e rinfrescarsi. L’evoluzione tecnologica ha portato le piscine fuori terra ad acquisire resistenza e di durare nel tempo. Sono migliorate nella qualità e nelle prestazioni, diventando strutture valide e apprezzate. Sebbene i materiali scelti siano solidi, nella maggior parte dei casi questo tipo di piscine non ha una scocca e quindi può accadere che si verifichino guasti e rotture.

Le lacerazioni, però, non compromettono gli impianti perché ci sono i kit di riparazione piscine fuori terra. Si tratta di strumenti all’avanguardia, semplici da adoperare ed efficaci. Inoltre la loro azione è decisamente rapida. Si appone una toppa sulla parte danneggiata e si recupera subito la funzionalità della piscina fuori terra. Meglio acquistare il kit per averlo sempre a disposizione per ogni eventualità.

Comprare i kit di riparazione piscine fuori terra

All’interno dei kit di riparazione piscine fuori terra si trovano le toppe per riparare i danni e una colla vinilica per la loro applicazione. Sono i due principali elementi per riuscire a riportare l’impianto a funzionare correttamente, senza il rischio di fuoriuscita dell’acqua. In commercio si trovano molti prodotti, ma solo alcuni di questi sono davvero validi. Adottando alcuni accorgimenti si può optare per i kit giusti. Il primo passo da compiere per scegliere gli strumenti è la definizione dell’entità del danno. Ci può essere un forellino oppure un grande taglio.

Può accadere di urtare violentemente la struttura, ma si può porre rimedio. Al momento dell’acquisto si deve decidere tra toppe interne ed esterne, perché i due lati della struttura non hanno le medesime caratteristiche, in particolare perché le toppe interne devono rimanere a diretto contatto con acqua e cloro. Quelle applicate all’esterno dell’impianto non hanno un aspetto estetico piacevole, tuttavia sono efficaci e resistenti alle pressioni dell’acqua. La difficoltà a rimuoverli garantisce l’ottima tenuta, soprattutto in caso di nuovi incidenti alle pareti delle piscine fuori terra.

A comporre le toppe sono materiali plastici a elevata resistenza, in particolare ai diversi eventi atmosferici, incluso il calore del sole. Vanno però impiegati per tagli piccoli e medi, perché la superficie di contatto è limitata. I kit di riparazione piscine fuori terra vantano toppe interne realizzate in PVC e le loro dimensioni sono variabili. Esse sono concepite per far fronte al cloro e non sono visibili dall’esterno della struttura. Le confezioni contengono solitamente tra le 5 e le 10 pezze delle varie misure, tra cui quelle più grandi. I kit di riparazione piscine fuori terra sono disponibili nelle versioni per l’interno e per l’esterno, può essere utile avere in casa entrambe, così da essere pronti per ogni evenienza.

L’utilizzo dei kit di riparazione

Le toppe in PVC interne possono essere impiegate anche per riparare eventuali fori e tagli sul fondo della piscina, consentendone il continuo e normale utilizzo. La toppa va apposta con la colla vinilica, ma è necessario attendere qualche ora prima di riempire d’acqua la piscina riparata. Bisogna infatti lasciare al collante di indurirsi e fare effetto, per evitare che la toppa possa staccarsi e consentire all’acqua di fuoriuscire dalla struttura.

I kit di riparazione piscine fuori terra contano varie misure, ma ovviamente il danno potrebbe non essere più piccolo rispetto alla pezza da applicare, basta ritagliare la toppa così da ottenere la dimensione necessaria e corrispondente al taglio o al foro da riparare.

Non bisogna mai dimenticarsi di pulire a fondo la piscina prima di effettuare l’operazione di ripristino. In particolare per le pareti interne si deve rimuovere qualsiasi residuo di cloro.

L’intelaiatura pulita, infatti, consente alla toppa di aderire bene sulla superficie. Per i piccoli danni si potrebbe anche procedere senza svuotare completamente la piscina, applicando però le toppe per l’esterno, non si è tuttavia esentati dalla pulizia della parete per evitare problemi mentre si incolla il materiale.

La colla vinilica fornita con i kit di riparazione piscine fuori terra va spalmata sull’intera superficie, così da consentire la buona aderenza necessaria per assicurare la funzionalità della piscina. L’ultimo consiglio utile per ottenere un risultato ottimale: tenere la toppa in pressione per qualche ora, sempre allo scopo di farla aderire bene alla parete.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *